PUNTO 1-Confindustria vede 2015-2016 in graduale ripresa, aiuta calo greggio

mercoledì 17 dicembre 2014 11:22
 

* Csc rivede al ribasso stima su 2014 a -0,5% da -0,4%

* Redditi famiglie a livelli 1997, disoccupazione zavorrano

* Ma con calo greggio, euro Pil può crescere 0,8-0,9% (Aggiunge altri dettagli da rapporto)

di Francesca Piscioneri

ROMA, 17 dicembre (Reuters) - L'economia italiana tornerà al segno più nel 2015, seppure in modo graduale, per poi accelerare nel 2016, secondo le stime di Confindustria, che pure mostra cautela a fronte del fatto che la coda del 2014 sarà ancora negativa.

Il Pil è visto per il 2014 a -0,5% (da -0,4% nella precedente stima di settembre), con un ultimo trimestre in riduzione dello 0,1%.

L'economia dovrebbe crescere di mezzo punto nel 2015 e dell'1,1% nel 2016.

Un aiuto dovrebbe arrivare dalla riduzione del costo del greggio, diminuito di oltre un terzo nelle ultime settimane.

Secondo il Centro studi di Confindustria, "ciò comporta il trasferimento di oltre 1.000 miliardi di euro di reddito annuale da un ridottissismo numero di produttori con una enorme ricchezza accumulata a un'ampia platea di consumatori e imprese nei paesi avanzati, con una più ampia propensione alla spesa. Per l'Italia è un guadagno di 14 miliardi annui".   Continua...