RPT-PUNTO 1-Istat, nuovo record disoccupazione ottobre. Poletti: "mercato altalenante"

venerdì 28 novembre 2014 15:44
 

(Corregge refuso)

* Renzi: disoccupazione record dovuta a calo inattivi

* Premier rivendica che da febbraio creati 100.000 posti lavoro

* Pizzoli (analista): aziende aspettano Jobs act, rimbalzo in 2015

di Antonella Cinelli

ROMA, 28 novembre (Reuters) - Il tasso di disoccupazione italiano nel mese di ottobre registra un nuovo allarmante record salendo al 13,2%, con quello giovanile al 43,3% sempre vicino ai massimi, anche se nel terzo trimestre torna a crescere (+0,5%) il numero degli occupati, secondo i dati diffusi stamani da Istat.

Il governo pone l'accento sulle buone notizie come l'aumento tendenziale del 7,1% nel terzo trimestre dei contratti a tempo indeterminato riportato dal ministero del Lavoro, e il calo degli inattivi in ottobre di -0,2% su mese e 2,5% su anno, con il tasso che si attesta al 35,7%.

Dati che portano il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, a parlare di un "mercato altalenante" in linea con un'economia ancora in crisi.

Il premier Matteo Renzi giustifica il "record storico della disoccupazione perché c'è un sacco di gente che si sta iscrivendo alle liste di disoccupazione. Da febbraio a oggi i posti lavoro sono aumentati di 100.000 mentre negli ultimi 6 anni ne abbiamo persi 900.000".   Continua...