Bce verso decisione su eventuale acquisto governativi in trim1 - Constancio

mercoledì 26 novembre 2014 10:43
 

LONDRA, 26 novembre (Reuters) - La Banca centrale europea sarà in grado nel primo trimestre dell'anno prossimo di valutare se sia necessario estendere ai titoli di Stato della zona euro il programma di sottoscrizione di asset per ora limitato ad 'abs' e obbligazioni bancarie garantite.

Lo dice il vicepresidente Vitor Constancio, ricordando che scopo di Francoforte è di riportare il bilancio sui livelli di marzo 2012, circa 1.000 miliardi di euro oltre i valori attuali.

"Nostro compito è ovviamente quello di monitorare con attenzione ogni fase del processo, in modo che non si discosti dalle aspettative. In particolare, durante il primo trimestre saremo in grado di fare una valutazione più appropriata" si legge nel testo di un intervento londinese del numero due Bce.

"Se l'evoluzione [dell'incremento del bilancio] si discosterà dalle aspettative dovremo prendere in considerazione l'ipotesi di acquistare asset diversi, compresi titoli di Stato sul secondario in quanto mercato più liquido e di maggior spessore".

Le parole di Constancio sono finora le più chiare in merito alla tempistica del possibile vero e proprio 'quantitative easing' mirato a stimolare l'inflazione.

"Si tratterebbe esclusivamente di una decisione di politica monetaria, di acquisti in proporzione alle quote di capitale nel rispetto del nostro mandato e delle norme vigenti", prosegue il testo del banchiere.

L'inflazione della zona euro viaggia attualmente al tasso annuo di 0,4% - ben lontano del target Bce di poco sotto 2% - e, a parere del vicepresidente, il rischio è che la dinamica tanto moderata dei prezzi al consumo prosegua ancora a lungo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia