Legge Stabilità, Italia non è preoccupata di eventuale bocciatura Ue - Delrio

venerdì 10 ottobre 2014 10:15
 

MILANO, 10 ottobre (Reuters) - Il governo italiano non è preoccupato di un'eventuale bocciatura della legge di Stabilità da parte della Commissione Ue.

Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, a margine della riunione informale dei ministri Ue per la coesione territoriale.

"Non siamo preoccupati, sappiamo che (nella nostra nota di aggiornamento al Def) c'è una leggera correzione rispetto ai tendenziali che erano attesi, ma ci pare che la congiuntura economica lo richieda", ha detto Delrio a chi gli chiedeva se l'esecutivo abbia timore di una bocciatura dei conti pubblici da parte della Commissione europea. "E' abbastanza evidente che la manovra italiana è influenzata da questo parametro e nonostante questo l'Italia continua a rispettare il 3%".

Entro il 15 ottobre il governo presenterà la bozza di bilancio per il 2015. Nella nota di aggiornamento al Def il governo ha spostato al 2017 il raggiungimento del paraeggio di bilancio strutturale.

Nei giorni scorsi una fonte della Commissione ha detto a Reuters che appare "molto difficile" l'approvazione da parte della Ue del programma di stabilità italiano, così come è stato annunciato con il rinvio del pareggio strutturale al 2017. .

(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia