Borse europee sostenute, brillano Bmw, Credit Agricole dopo trimestrali

martedì 5 agosto 2014 09:49
 

INDICI                           ORE 9,40    VAR %    CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                      3094,58     0,79     3019
 FTSEUROFIRST300                  1338,77     0,65     1316,39
 STOXX BANCHE                     193,25      0,71     194,21
 STOXX OIL&GAS                    353,44      0,76     335
 STOXX ASSICURAZIONI              226,68      0,87     228,22
 STOXX AUTO                       476,86      0,67     481,95
 STOXX TLC                        292,09      -0,06    297,6
 STOXX TECH                       280,09      0,25     290,51
 
    LONDRA, 5 agosto (Reuters) - Le borse europee trattano al rialzo sostenute
da alcuni buoni risultati trimestrali tra cui spiccano quelli di Bmw e altre
blue chip.
    Poco dopo le 9,40, l'indice FTSEurofirst 300 sale dello 0,5% a
1.336,4 punti. Il tedesco DAX è in rialzo dello 0,6%, il francese CAC
40 guadagna lo 0,7% e il britannico FTSE lo 0,4%. 
    Tra i titoli in evidenza:
    * BMW scambia al rialzo del 2,9% dopo aver riportato utili
operativi nel secondo trimestre più elevati delle attese, grazie ai nuovi
modelli di fuoristrada e alle forti vendite in Cina. 
    * Credit Agricole, terza maggiore banca quotata francese, guadagna
attorno al 5% dopo la trimestrale. I broker citano utili pre-tasse sopra il
consensus degli analisti.
    * Telefonica ha offerto 6,7 miliardi di euro alla francese Vivendi
 per la sua società brasiliana Internet Gvt, in una mossa che punta a
rafforzare la presenza sul mercato sudamericano e che avrebbe come risvolto
l'offerta a Vivendi di acquistare l'8,3% che il gruppo spagnolo ha in Telecom
Italia.
    *  Deutsche Post ha chiuso il trimestre con un utile operativo
migliore delle previsioni grazie alla ripresa dell'attività in Europa e in
nordamerica ma ha tagliato le stime per il 2015 spiegando che peserà la spesa
per investimenti la logistica e trasporto merci senza indicare la dimnesione di
questa spesa.
    * InterContinental Hotels Group, il maggior gruppo alberghiero
mondiale, ha messo a segno un rialzo del 6% nei profitti del semestre e vede
dati incoraggianti dall'andamento attuale degli affari nonostante su alcuni
mercati pesino incertezze di tipo politico ed economico. Il gruppo, a cui fanno
capo marchi come Crowne Plaza, Holiday Inn e InterContinental, ha registrato un
utile operativo a fine giugno a 301 milioni di dollari, appena sotto la media
delle previsioni di 305 milioni.
     
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia