Borse europee in calo, attesa per dati su occupati Usa

venerdì 1 agosto 2014 10:10
 

INDICI                           ORE 9,52    VAR %    CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                      3102,62     -0,41    3019
 FTSEUROFIRST300                  1342,18     -0,53    1316,39
 STOXX BANCHE                     192,25      -0,77    194,21
 STOXX OIL&GAS                    351,54      0,08     335
 STOXX ASSICURAZIONI              226,84      -0,19    228,22
 STOXX AUTO                       472,79      -1,21    481,95
 STOXX TLC                        296,28      -0,25    297,6
 STOXX TECH                       284,16      -0,95    290,51
 
    LONDRA, 1 agosto (Reuters) - Le borse europee sono in calo oggi, per la
terza giornata consecutiva, mentre gli investitori attendono i nuovi dati sui
posti di lavoro negli Stati Uniti che dovrebbero far luce sulla possibilità che
la Federal Reserve metta fine anticipatamente alla politica monetaria espansiva
adottata fino ad oggi.
    Un dato forte sui posti di lavoro sarebbe positivo per l'economia globale,
ma rafforzerebbe anche la possibilità di un aumento anticipato dei tassi
d'interesse da parte della Fed, la cui politica accomodante è stata un elemento
propulsivo chiave del rally azionario in Europa degli ultimi due anni.
    "Penso ancora che buoni dati siano una cosa buona per il mercato azionario
sul lungo termine perché significa che la ripresa globale c'è", dice Farhan
Ahmad, trader di Tradenext. "A breve termine, comunque, potremmo vedere qualche
ripercussione in borsa e qualche ulteriore indebolimento".
    Poco dopo le 9,50, l'indice FTSEurofirst 300 è in calo dello 0,53%
A 1342,18 punti. Il tedesco DAX cede lo 0,66%, il francese CAC 40
 lo 0,73% e il britannico FTSE lo 0,67%. Peggio ancora la borsa
di Madrid, che perde circa l'1%.
    
    Tra i titoli in evidenza:
    La società francese di telecomunicazioni ILIAD cede oltre il 10%,
peggiore titolo di FTSEurofirst, dopo aver presentato un'offerta a sorpresa per
T-Mobile Usa, iniziativa che lascia intravedere una possibile guerra di
offerte con Sprint. Iliad sta trascinando al ribasso anche altri titoli
francesi dello stesso comparto, come Bouygues, che perde quasi il 5%.
Mentre Deutsche Telekom, controllante di T-Mobile, guadagna oltre il
2%. 
    Lascia sul campo oltre il 4,7% il gigante mondiale dell'acciaio
ArcelorMittal, che ha abbassato la previsione di Ebitda per l'anno in
corso.    
    In forte calo (oltre l'8,5%) anche la francese VINCI, principale
azienda europea di costruzioni e concessioni, che ha rivisto al ribasso la
propria stima di ricavi per il 2014 a causa del deterioramento dell'attività in
Francia.
    Perde oltre il 2% la britannica GLENCORE che oggi ha annunciato di
aver ricevuto oltre 7 miliardi di dollari dalla cinese MMG e dai suoi partner
per il completamento della vendita di una delle più importanti miniere di rame
del mondo, quella di Las Bambas in Perù.
    Alla borsa francese sotto pressione anche AREVA (oltre il 12,5%)
dopo aver annunciato una perdita nel primo semestre e aver rivisto al ribasso
gli obiettivi 2014.
    
    
Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia