Dati Istat non fanno piacere, servono "nervi saldi e pazienza" - Guidi

lunedì 21 luglio 2014 17:04
 

MILANO, 21 luglio (Reuters) - Il ministro allo Sviluppo economico, Federica Guidi, non è contenta dei dati Istat di oggi - l'indice destagionalizzato degli ordini all'industria a maggio è sceso del 2,1% rispetto al +3,6% di aprile, rivisto da +3,8% - ma invita a tenere i nervi saldi e ad avere pazienza.

"I dati Istat non possono fare piacere, ma bisogna avere i nervi saldi ed avere pazienza. Anche le misure che questo governo ha messo in campo nascono dalla consapevolezza che questo è il quadro in cui ci si muove: il piano di crescita e di riforme per stimolare la crescita è massimmamente importante", ha detto Guidi nella conferenza stampa a conclusione del consiglio informale Ue sulla competività con i ministri dell'Industria.

Guidi ha poi aggiunto: "Maggio è ancora vicino per avere un effetto delle misure messe in campo dal governo. Quel dato è molto influenzato dalla parte export e questo conferma che la crescita va sostenuta non solo in Italia ma anche in Europa".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia