Cina, export giugno sotto attese, si guarda a nuove misure stimolo

giovedì 10 luglio 2014 08:53
 

PECHINO, 10 luglio (Reuters) - Sono cresciute meno delle attese le esportazioni cinesi a giugno, un dato che rafforza le aspettative di nuove misure di stimolo da parte delle autorità di Pechino, al fine di centrare gli obiettivi di crescita fissati per il 2014.

L'export cinese ha segnato una crescita su anno del 7,2% contro il 7,0% di maggio, a fronte di attese per un +10,6%. Si tratta comunque del miglior incremento in cinque mesi.

Le importazioni hanno mostrato una crescita del 5,5% annuo, dopo la contrazione dell'1,6% a maggio, su attese per un +5,8%.

"Affinché l'economia possa rimbalzare nella seconda metà di quest'anno, riteniamo che siano necessarie più politiche di sostegno, vista l'instabile base della ripresa" spiega l'economista del China Centre for International Economic Exchanges Wang Jun.

La bilancia commerciale cinese ha registrato in giugno un attivo di 31,6 miliardi di dollari, inferiore rispetto ad un consensus di 34,99 miliardi. In maggio l'avanzo era stato di 35,92 miliardi.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia