Zona euro, crescita attività rallenta a giugno - Pmi

giovedì 3 luglio 2014 10:12
 

LONDRA, 3 luglio (Reuters) - L'attività nella zona euro ha registrato a giugno un'espansione al ritmo più lento degli ultimi sei mesi, secondo un'indagine pubblicata oggi; ma i nuovi ordini hanno accelerato come mai negli ultimi tre anni, suggerendo che la crescita potrebbe aumentare il passo nella seconda metà dell'anno.

L'attività in Francia, la seconda maggiore economia del blocco, si è compressa al ritmo maggiore in quattro mesi e anche in Germania, spina dorsale dell'economia della zona euro, il tasso di crescita ha decelerato.

L'indice Pmi composito, elaborato da Markit sulla base delle indicazioni dei direttori acquisto di migliaia di aziende dell'area, si è confermato in linea con la lettura preliminare di 52,8, in ridimensionamento rispetto al 53,5 di maggio.

Il Pmi relativo al settore terziario della zona euro è sceso a 52,8 da 53,2, coerente con la prima lettura e sopra il discrimine di 50 che segnala crescita.

Il sottoindice composito che copre i nuovi ordini è balzato a 53,1 da 52,6, la lettura più elevata da maggio 2011. Ma parte del business è stato generato dalle aziende ancora una volta riducendo i prezzi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia