Russia crea zona economica unica con Bielorussia, Kazakistan

giovedì 29 maggio 2014 10:44
 

ASTANA, 29 maggio (Reuters) - I presidenti di Russia, Kazakistan e Bielorussia hanno firmato un trattato per dar vita ad un vasto blocco commerciale che possa sfidare la potenza economica di Usa, Ue e Cina.

Il trattato che forgia l'Unione economica euroasiatica entrerà in vigore il primo gennaio 2015, dopo l'approvazione dei parlamenti delle tre ex repubbliche sovietiche, che appare una formalità.

"Il nostro vertice di oggi ha un significato speciale ed è, senza esagerazioni, epocale", ha detto il presidente russo Vladimir Putin prima della firma nella capitale kazaka, Astana.

Putin ha negato che l'unione, a cui l'Ucraina non ha voluto aderire, sia un tentativo di ricreare l'Unione sovietica collassata nel 1991.

Il trattato rende ancora più forti i legami stretti tra i tre paesi con la loro unione doganale del 2010. Garantirà il libero transito di beni, servizi, capitali e forza lavoro e prevede un coordinamento delle politiche nei settori più importanti dell'economia.

Oltre all'Ucraina, altre ex repubbliche sovietiche si sono rifiutate di firmare, anche se l'Armenia e il Kirghizistan stanno valutando se aderire.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia