Italia, Istat vede Pil 2014 a +0,6%, tasso disoccupazione 12,7%

lunedì 5 maggio 2014 10:12
 

ROMA, 5 maggio (Reuters) - Istat prevede che nel 2014 il Pil cresca dello 0,6% in termini reali, meno di quanto stimato dal governo (+0,8%), con un tasso di disoccupazione in aumento al 12,7%.

Nel 2015 il Pil continuerebbe a crescere, con un aumento dell'1% comunque sotto l'1,3% stimato dal governo, mentre la disoccupazione scenderebbe al 12,4%, dice l'istituto di statistica nel report "Le prospettive per l'economia italiana nel 2014-2015".

Lo scorso novembre Istat aveva ipotizzato per l'anno in corso un Pil a +0,7% e una disoccupazione al 12,4%.

"Lo scenario di previsione è particolarmente legato alle ipotesi relative all'evoluzione della domanda internazionale, del tasso di cambio e dell'offerta di credito che sono soggette a forte incertezza nel periodo analizzato. Le previsioni incorporano gli effetti macroeconomici di breve e medio termine della manovra di finanza pubblica presentata nel Documento di Economia e Finanza", spiega Istat.

Per il 2016, secondo Istat, il Prodotto interno lordo crescerà dell'1,4%, contro l'1,6% stimato dall'esecutivo Renzi.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia