March 10, 2014 / 12:22 PM / 3 years ago

PUNTO 1-Italia, produzione balza oltre attese a gennaio, meglio di Germania

4 IN. DI LETTURA

di Elvira Pollina

MILANO/ROMA, 10 marzo (Reuters) - Balza oltre le attese la produzione industriale italiana, che a gennaio è cresciuta dell'1%, mettendo a segno l'incremento congiunturale maggiore dall'agosto 2011.

Un dato che, unito alle indicazioni arrivate nelle ultime settimane dalle indagini qualitative, sia del settore manifatturiero che dei servizi, risulta, a detta degli economisti, compatibile con lo scenario di una prosecuzione e di una lieve accelerazione del trend di crescita del Pil nel primo trimestre.

Secondo i numeri diffusi stamane da Istat, l'indice della produzione industriale a gennaio è salito dell'1% da -0,8% di dicembre.

Il tasso mensile della produzione industriale italiana è il migliore registrato tra le principali economie della zona euro: nello stesso mese, in termini congiunturali, la produzione industriale tedesca è salita dello 0,8%, quella francese si è contratta del 0,2%, mentre quella spagnola ha registrato una variazione nulla.

A perimetro annuo, la produzione industriale italiana ha segnato un rimbalzo dell'1,4% dal -0,7% del mese precedente.

La mediana delle attese raccolte da Reuters tramite un sondaggio tra gli economisti convergeva per una crescita mensile dello 0,4%, mentre per il dato tendenziale le stime erano per una conferma del tasso di contrazione a -0,7%.

"E' un dato che, affiancato alle indicazioni positive restituite dalla indagini qualitative su manifattura e servizi, risulta coerente con lo scenario di lieve accelerazione della crescita del Pil nel terzo trimestre", commenta Loredana Federico, economista di UniCredit.

Per febbraio il Centro Studi di Confindustria stima un calo della produzione dello 0,2% rispetto al mese precedente.

Anche se questo calo dovesse materializzarsi, aggiunge Federico, "il dato di gennaio probabilmente garantirà la prosecuzione della dinamica positiva della produzione industriale nel primo trimestre dell'anno".

Stabilizzatasi nel corso della scorsa estate dopo due anni all'insegna della recessione, l'economia italiana è tornata a crescere dello 0,1% nell'ultimo trimestre dell'anno. UniCredit stima una crescita nell'ordine dello 0,3% nei primi tre mesi del 2014.

Gli indici Pmi italiani, elaborati sulla base di un'indagine congiunturale tra i direttori acquisti di categoria del settore privato, hanno evidenziato a febbraio per il comparto manifatturiero - che vale il 19% dell'economia italiana - una lieve frenata del tasso di crescita dell'attività, rimasta comunque in espansione per l'ottavo mese consecutivo .

Sempre a febbraio, l'attività del settore dei servizi ha evidenziato l'espansione più marcata da tre anni a questa parte .

Dall'inizio della crisi, nel 2008, l'Italia ha visto ridursi di circa un quarto la produzione industriale. L'economia italiana, dopo un biennio di recessione che l'ha riportata sotto i livelli del 2000, dovrebbe quest'anno segnare una crescita che secondo Ue, Fmi e Ocse dovrebbe limitarsi allo 0,6%.

- ha collaborato Antonella Cinelli

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below