Nowotny vede possibilità auto correzione bassa inflazione e euro

martedì 18 febbraio 2014 17:06
 

LONDRA, 18 febbraio (Reuters) - La bassa inflazione registrata nella zona euro e l'euro forte potrebbero avviare un processo di auto correzione nel corso di quest'anno, senza necessariamente richiedere interventi da parte della Bce.

Lo ha detto l'esponente del board Bce e banchiere centrale austriaco Ewald Nowotny in un'intervista.

"Ci si potrebbe aspettare - se l'economia reale si rafforza e se si vedranno incrementi salariali in Germania piuttosto sostanziosi - che ci possa essere una certa auto correzione del trend (dell'inflazione)", ha dichiarato Nowotny, pur sottolineando come sia ancora troppo presto per affermarlo con certezza. "Staremo a vedere se questo richiederà qualche azione specifica o se varrà la pena aspettare".

Nel meeting di marzo, la Bce presenterà le nuove stime dello staff, con le prime indicazioni al 2016, che con ogni probabilità confermeranno un'inflazione abbondantemente al di sotto il target del 2% della banca centrale.

Tra i fattori che stanno esercitando pressioni al ribasso sull'inflazione c'è stato anche il recente rafforzamento dell'euro, che permette di tenere bassi i costi delle importazioni e quelli energetici.

Anche sul fronte valutario Nowotny vede la possibilità di un'inversione di tendenza di tipo automatico, escludendo peraltro misure estreme da parte della Bce, come interventi sul mercato dei cambi.

"Di nuovo, non sono sicuro che anche qui non ci sia la possibilità di qualche movimento auto correttivo del mercato. Posso immaginare una situazione in cui, durante quest'anno, ci siano alcune forze capaci di portare ad un apprezzamento del dollaro", spiega il banchiere centrale.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia