Italia, Istat conferma inflazione media 2013 a +1,2% da 3% in 2012

martedì 14 gennaio 2014 10:08
 

ROMA, 14 gennaio (Reuters) - Secondo i dati definitivi di
Istat, il tasso di inflazione medio annuo per il 2013 è
dell'1,2%, in netta decelerazione rispetto al 3% registrato nel
2012. Si tratta del valore più basso dal 2009. 
  Nel mese di dicembre l'indice Nic dei prezzi al consumo è
salito dello 0,2% su mese e dello 0,7% rispetto allo stesso
periodo dell'anno precedente. 
   A novembre l'indice era sceso dello 0,3% rispetto a ottobre
ed era salito dello 0,7% su base annua. 
    "A determinare la stabilità dell'inflazione sono,
principalmente, l'accelerazione della crescita su base annua dei
prezzi  alimentari non lavorati, l'ulteriore riduzione della
flessione di quelli dei beni energetici, il rallentamento della
dinamica tendenziale dei prezzi dei servizi relativi ai
trasporti", dice Istat. 
   L'inflazione di fondo, calcolata al netto dei beni energetici
e degli alimentari freschi, rallenta allo 0,9% dall'1,2%. Anche
al netto dei soli beni energetici l'inflazione rallenta all'1%
dall'1,1%. 
   I prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza
aumentano dello 0,5% su base mensile e dell'1,2% su base annua. 
   Di seguito, i dati per l'indice Nic: 
  
              
                         dic 13      nov 13      ott 13      
Variazione congiunturale    0,2        -0,3        -0,2      
Variazione tendenziale      0,7         0,7         0,8      
 
  Istat ha fornito i seguenti dati per l'indice Ipca
(comprensivo delle riduzioni temporanee di prezzo):     
   
                         dic 13      nov 13       ott 13      
Variazione congiunturale    0,3        -0,3          0,1     
Variazione tendenziale      0,7r        0,7          0,8      
         
  Indici Nic per capitoli di spesa:     
        
                                  su mese  su anno      
Alimentari e bevande non alc.         0,7      1,7r      
Bevande alcoliche, tabacco            inv      1,3      
Abbigliamento, calzature              0,1      0,7      
Abitaz.,acqua,elettr.,combust.        0,3r     0,5r      
Mobili, articoli e domestici          inv      1,2      
Servizi sanitari                     -0,1r     0,6r      
Trasporti                             1,1      0,8      
Comunicazioni                        -0,1     -9,7      
Ricreazione,spettacoli,cultura        0,3      1,1      
Istruzione                            0,0r     1,3r      
Alberghi,ristoranti, bar             -0,4r     1,1r      
Altri beni e servizi                 -0,1      0,2      
 
   (Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06  
85224393, Reuters Messaging:  
antonella.cinelli.reuters.com@reuters.net)  
   Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia