Cina, produzione industriale novembre +10%, vendite a massimo anno

martedì 10 dicembre 2013 08:48
 

PECHINO, 10 dicembre (Reuters) - La produzione industriale e gli investimenti sono scesi leggermente in Cina a novembre, mentre le vendite al dettaglio hanno toccato i massimi dell'anno, il che indica che l'economia è sulla buona strada per centrare gli obbiettivi di crescita di quest'anno.

Secondo l'ufficio statistico cinese. La produzione industriale cinese di novembre segnala una crescita annua del 10%, il minimo di quattro mesi e appena sotto il consensus che era per un incremento di 10,1%; il dato segna un leggero rallentamento rispetto al +10,3% di ottobre, mentre la variazione mensile è positiva per 0,76%.

Gli investimenti in infrastrutture, un importante driver dell'attività economica, sono saliti dell'19,9% nei primi 11 mesi rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, appena sotto le stime di un +20,0%.

Sempre in Cina le vendite al dettaglio di ottobre sono cresciute del 13,7% su anno, il livello più alto dallo scorso dicembre e sopra le attese di un +13,3% mentre, su base mensile, l'incremento è stato dell'1,32%.

"La produzione industriale resta a livelli relativamente elevati, indicando che il ritmo di crescita nel breve termine è abbastanza stabile", dice Nie Wen, economista di Hwabao Trust a Shanghai.

"E' difficile pensare che questi dati possano provocare ansia nelle autorità o far vedere loro la necessità di un cambiamento di politica", dice Tim Condon, economista di ING Asia a Singapore.

"L'economia sta andando bene e non vi è alcuna necessità di forzare o raffreddare la crescita. Le autorità possono concentrarsi su quello di cui hanno bisogno di concentrarsi, senza bisogno di preoccuparsi di politiche di stabilizzazione della crescita", ha aggiunto.

Le attese sono per una crescita economica in Cina del 7,6-7,67% nel 2013, appena sopra il target del governo di un +7,5%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia