Greggio, Brent sopra 111 dlr dopo dati Usa, Cina

lunedì 9 dicembre 2013 12:44
 

LONDRA, 9 dicembre (Reuters) - Il Brent si mantiene sopra i 111 dollari al barile stamani negli scambi londinesi, sostenuto dagli ultimi incoraggianti aggiornamenti macro giusti dagli Stati Uniti e dalla Cina, i due maggiori produttori di petrolio.

Intorno alle 12,40 il derivato sul Brent cede 38 centesimi a 111,24 dollari dopo essersi apprezzato di oltre un dollaro nella seduta precedente. Il futures sul greggio Usa sale di 13 centesimi a 97,78 dollari dopo aver terminato venerdì con il maggiore rialzo percentuale settimanale dal 5 luglio.

"Il greggio continua a ricevere supporto dal sentiment macro ottimista dopo i discreti dati sugli occupati Usa e i robusti numeri della bilancia commerciale cinese", osserva Andrey Kryuchenkov, oil strategist di VTB Capital.

Ben Le Brun, market analyst di OptionsXpress, concorda: "Gli Stati Uniti e la Cina sono i due grandi motori di crescita dell'economia mondiale quindi qualsiasi miglioramento a livello della loro economia si riflette positivamente sulla futura domanda di greggio", ha detto.

I dati relativi alla bilancia commerciale in Cina, pubblicati ieri, mostrano che le esportazioni sono cresciute ben al di là delle stime a novembre, un altro segnale di stabilizzazione della seconda economia mondiale; in particolare l'export ha registrato un incremento del 12,7% rispetto all'anno precedente mentre le importazioni sono aumentate del 5,3%.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129638, Reuters Messaging: mariapia.quaglia.reuters.com@reuters.net)) Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia