Banche, crescita sofferenze ottobre a 22,9%, massimo calo prestiti da 2011

lunedì 9 dicembre 2013 10:36
 

MILANO, 9 dicembre (Reuters) - Il massimo calo dei prestiti alle imprese da luglio 2011 caratterizza il quadro fornito per ottobre da Bankitalia relativamente agli indicatori bancari.

Sembra poi aver trovato una stabilizzazione il tasso di crescita delle sofferenze in ottobre, fermando l'asticella a +22,9% e confermando il tasso di settembre che già rappresentava il massimo dal 1998.

Nei dati odierni di Bankitalia del Supplemento al Bollettino Statistico 'Moneta e banche' relativi al mese di ottobre emerge l'accelerazione della crescita della raccolta, con i depositi del settore privato che hanno evidenziato un incremento annuo del 5,4% rispetto al +3,6% di settembre che rappresentava il minimo di 13 mesi.

Continua a peggiorare la situazione degli impieghi bancari. I prestiti concessi dalla banche al settore privato nel suo complesso in ottobre hanno visto una contrazione del 3,7% su base annua dopo il -3,5% del mese precedente. .

Nel dettaglio, il credito alle imprese non finanziarie ha subito una flessione del 4,9%, eguagliando il livello visto a luglio 2011, dopo dal -4,2% di settembre, mentre l'erogazione di finanziamenti alle famiglie ha registrato un calo dell'1,3% dopo il -1,1% di settembre.

(Gabriella Bruschi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia