Cina, Banca centrale vede pressioni su espansione credito

mercoledì 16 ottobre 2013 11:43
 

PECHINO, 16 ottobre (Reuters) - La Cina sta affrontando pressioni abbastanza consistenti sull'espansione del credito a causa dei crescenti flussi di capitale in entrata, come riferito oggi dalla Banca centrale, dopo che a settembre vi è stata una crescita dell'attività creditizia delle banche.

Il mese scorso le banche cinesi hanno effettuato nuovi prestiti in valuta locale per un valore di 787 miliardi di yuan, una somma più elevata rispetto alla previsione per 650 miliardi e superiore anche a quella del mese precedente per 711,3 miliardi, secondo i dati diffusi oggi dalla banca centrale. In una nota sul proprio sito Web, l'istituto centrale ha fatto sapere che continuerà ad attenersi alla sua politica prudente con un ricorso al 'fine-tuning' e manterrà la liquidità del sistema bancario a livelli appropriati.

La Banca popolare della Cina ha garantito anche che proseguirà con la riforma dei tassi di interesse, procedendo 'passo dopo passo'.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia