Cina, Cpi settembre a massimi 7 mesi, limita spazio intervento

lunedì 14 ottobre 2013 08:31
 

PECHINO, 14 ottobre (Reuters) - A settembre l'inflazione cinese è salita ai massimi da sette mesi portandosi al 3,1%, spinta dalla crescita dei prezzi alimentari per effetto delle cattive condizioni climatiche.

L'accelerazione dei prezzi lascia pochi spazi di manovra alla Banca centrale per sostenere l'economia a fronte di un inaspettato calo delle esportazioni, anche se pochi analisti prevedono un nuovo balzo della dinamica inflattiva o una politica monetaria restrittiva nei prossimi mesi.

La lettura sull'inflazione a settembre è più alta delle attese che si fermavano a 2,9% e del dato di agosto di 2,6%, ma è ancora sotto il target ufficiale del 3,5% per il 2013.

Secondo di dati dell'Ufficio nazionale di statistica su base mensile i prezzi hanno segnato un incremento dello 0,8%, contro stime degli economisti per un +0,5%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia