Usa, occupati crescono meno di attese ad agosto

venerdì 6 settembre 2013 14:53
 

WASHINGTON, 6 settembre (Reuters) - La crescita dell'occupazione negli Stati Uniti è stata più lenta del previsto ad agosto, mentre il tasso di disoccupazione è sceso ad un minimo di quattro anni e mezzo. Un simile scenario sul mercato del lavoro americano potrebbe ritardare la programmata riduzione dello stimolo monetario da parte di Federal Reserve.

Gli occupati non agricoli sono aumentati di 169.000 unità il mese scorso secondo le statistiche del dipartimento del Lavoro Usa, confermando i segnali di leggero rallentamento della crescita nel terzo trimestre. Il tasso di disoccupazione è sceso al 7,3%, il minimo da dicembre 2008.

Gli economisti interpellati da Reuters avevano previsto un aumento di 180.000 occupati ad agosto a fronte di un tasso di disoccupazione stabile al 7,4%. Non solo le assunzioni sono state inferiori al previsto ma i dati di giugno e luglio sono stati rivisti al ribasso rispettivamente a 104.000 da 162.000 e a 172.000 da 188.000 in confronto a quanto comunicato in precedenza.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia