RPT-Ue, troppo presto per dire che crisi è finita - Rehn

giovedì 29 agosto 2013 09:26
 

(Elimina refuso in testo)

ALPBACH, 29 agosto (Reuters) - Ci sono segnali di una graduale ripresa economica nella zona euro, ma è prematuro dire che la crisi è finita.

Lo ha detto Olli Rehn, capo economico della Commissione Europea.

"Quest'estate in Europa, abbiamo assistito ad un susseguirsi di segnali che hanno indicato che l'economia europea ha raggiunto un punto di svolta", ha detto Rehn ai giornalisti a margine di una conferenza economica nel villaggio alpino di Alpbach.

"In particolare, i dati del Pil per il secondo trimestre di quest'anno hanno confermato l'inizio di una graduale ripresa, anche se ancora piuttosto contenuta", ha detto.

Ma ha aggiunto: "Cerchiamo di essere chiari, soprattutto in relazione ai problematici livelli di disoccupazione in molte parti d'Europa, non c'è spazio per l'autocompiacimento ... dichiarazioni che la crisi è finita sono premature, per non dire altro."

Ieri si era pronunciato in questi termini Erkki Liikanen, membro del board della Bce.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia