Germania, domanda interna guida ripresa economia in trim2

venerdì 23 agosto 2013 09:57
 

BERLINO, 23 agosto (Reuters) - È stata la domanda domestica a guidare l'economia tedesca nel secondo trimestre, tornata alla crescita dopo il dato piatto del primo.

I dati definitivi diffusi stamane dall'Ufficio federale di statistica confermano quelli emersi in sede di lettura preliminare, con un'espansione dell'economia tedesca dello 0,7% congiunturale e dello 0,9% tendenziale nel secondo trimestre del 2013.

Secondo i dati odierni, la domanda domestica ha contribuito per uno 0,5% all'incremento del Pil, la spesa per costruzioni per uno 0,3% e la bilancia commerciale per uno 0,2%. Un contributo negativo, peraltro modesto, è arrivato solo dalle scorte, con un -0,1%.

"La crescita è stata guidata soprattutto da fattori interni con il settore costruzioni che si mette in luce sugli altri grazie al recupero favorito dalle buone condizioni atmosferiche" spiega Carsten Brzeski di Ing. "Lo stesso, l'incremento dei consumi privati, di quelli pubblici e anche degli investimenti dimostra come l'attuale modello di crescita tedesca sia molto di più che non solamente avvantaggiarsi rispetto ai propri vicini".

Il governo tedesco stima attualmente un +0,5% per il Pil dell'intero 2013 anche se in settimana il ministro delle Finanze Schaeuble ha affermato che la crescita potrebbe arrivare ad uno 0,7%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia