Zona euro,piccole imprese:condizioni finanziamento peggiorate-Bce

venerdì 26 aprile 2013 11:17
 

FRANCOFORTE, 26 aprile (Reuters) - Le piccole imprese della zona euro sono alle prese con un peggioramento delle condizioni di credito ma il ritmo della diminuzione dell'accesso ai prestiti è rallentato rispetto ai precedenti sei mesi. E' quanto fa sapere oggi la Banca centrale europea.

In un sondaggio sull'accesso al finanziamento per le piccole e medie imprese (Sme), l'11% dei partecipanti ha detto che le proprie pratiche di finanziamento sono state respinte, rispetto al 15% del precedente sondaggio di sei mesi prima.

La Bce ha detto inoltre che le condizioni di finanziamento per le piccole imprese cambiano molto all'interno del blocco dei 17 Paesi, con la disponibilità di credito deterioratasi soprattutto in Grecia e Portogallo e migliorata invece in Germania.

"Il livello di peggioramento resta significativo in alcuni Paesi della zona euro sotto 'stress', soprattutto in Grecia e Portogallo", si legge nel report.

La Bce inoltre afferma che soltanto un quarto di piccole e medie imprese greche, che ha fatto richiesta di prestito, ha ricevuto il via libera contro gli oltre quattro-quarti di quelle tedesche.

Il rapporto dice anche che le condizioni dei finanziamenti sono più difficili per le piccole imprese rispetto alle grandi.

In Spagna, Italia e Portogallo oltre la metà dei partecipanti al sondaggio ha detto che i tassi sono aumentati.

Il sondaggio è stato condotto su 7.510 aziende della zona euro tra il 18 febbraio e il 21 marzo.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia