Cina, crescita attività manifattura rallenta su debolezza domanda

venerdì 1 marzo 2013 08:20
 

PECHINO, 1 marzo (Reuters) - Nel mese di febbraio l'espansione dell'attività manifatturiera cinese ha segnato un rallentamento peggiore delle attese, evidenziando la debolezza dell domanda interna che va ad aggiungersi alla scarsa vivacità di quella estera.

L'indice Pmi ufficiale si è attestato a 50,1 dai 50,4 di gennaio (le attese erano per un indice a 50,2), facendo segnare il dato più debole in cinque mesi e restando solo per un soffio sopra la soglia chiave dei 50 punti, che separa la crescita dalla contrazione.

L'indice Pmi Hsbc si è invece portato ai minimi da quattro mesi, a quota 50,4, in linea con la rilevazione preliminare, da 52,3 punti di gennaio.

Secondo gli analisti, tuttavia, i dati odierni non rappresentano un segnale che l'economia cinese sta ricadendo in una nuova fase di decelerazione, ma indicano che la ripresa quest'anno sarà tenue, come ampiamente atteso.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia