Legge stabilità, Squinzi poco convinto di efficacia per ripresa

giovedì 11 ottobre 2012 16:36
 

MILANO, 11 ottobre (Reuters) - Il taglio delle aliquote Irpef su bassi livelli e l'innalzamento di un punto dell'Iva, misure contenute nella legge di stabilità appena varata dal governo, non convincono appieno il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi.

"Così così" ha risposto laconicamente Squinzi ai cronisti che gli hanno chiesto, a margine di un evento a Milano, se gli aggiustamenti fiscali siano una mossa che va nella direzione del rilancio dell'economia.

Prioritarie secondo Squinzi sono la semplificazione normativo-burocratica del paese e poi "qualche investimento come ad esempio nell'ambito della ricerca".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia