Italia, protratto indebolimento crescita-leading indicator Ocse

lunedì 8 ottobre 2012 12:30
 

MILANO, 8 ottobre (Reuters) - L'Italia e in generale la zona euro continueranno a fronteggiare un indebolimento del quadro di crescita nei prossimi trimestri. È quanto emerge dai 'leading indicator' dell'Ocse, pubblicati questa mattina.

Il leading indicator per l'Italia si porta a 98,8 punti in agosto dai 98,9 di luglio, si legge nel comunicato dell'organizzazione. Per l'area euro nel suo complesso l'indicatore si attesta a 99,4 da 99,5 del mese precedente.

Quota 100 rappresenta la media di lungo periodo dei leading indicator, strutturati in modo da dare un'anticipazione dei punti di svolta dell'attività economica, in relazione al trend.

"Gran parte delle principali economie continueranno a vedere un indebolimento della crescita nei prossimi trimestri" scrive l'Ocse. "In Germania, Francia, Italia e nell'area euro nel suo complesso i leanding indicator vanno nella direzione di un protratto indebolimento della crescita" mentre "per Usa e Giappone continuano a mostrare segnali di moderata crescita".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia indici.