Italia, indice Pmi servizi settembre sale a 44,5 da 44 agosto

mercoledì 3 ottobre 2012 09:45
 

ROMA, 3 ottobre (Reuters) - Il settore dei servizi in Italia a settembre ha registrato una contrazione, la sedicesima consecutiva, ma ha mostrato un leggero miglioramento.

L'indice sull'attività di business Markit/ADACI relativo all'attività dei servizi il mese scorso è salito a 44,5 da 44, confermandosi sotto quota 50, la soglia che separa espansione e contrazione. Si tratta, ad ogni modo, del dato migliore dal gennaio scorso, segno che il declino dell'attività di business sta rallentando.

L'indice sui servizi arriva dopo quello del settore manifatturiero, che il mese scorso ha evidenziato la contrazione minore da marzo.

Sono i primi, timidi segnali di inversione di tendenza, sebbene il quadro per l'anno in corso permanga fosco: il mese scorso, infatti, il governo guidato da Mario Monti ha tagliato le stime sul Pil 2012 e 2013, che ora parlano di cali, rispettivamente, del 2,3% e dello 0,2%.

Analizzando le componenti dell'indice, i nuovi ordini sono arretrati per il diciassettesimo mese consecutivo.

La componente relativa all'occupazione ha registrato la maggiore contrazione da giugno 2009.

Oltre il 21% dei partecipanti al sondaggio ha tagliato la forza lavoro da agosto, principalmente per rispondere alla riduzione degli ordini e al fine di ridurre i costi.

In calo i prezzi medi, risultato del tentativo delle aziende di rilanciare la domanda.

Sebbene i costi di energia e trasporti abbiano segnato dei rialzi, l'inflazione si è attestata ai minimi degli ultimi dieci mesi.   Continua...