Germania,Pmi manifattura settembre 47,4,segnali fine contrazione

lunedì 1 ottobre 2012 10:21
 

BERLINO, 1 ottobre (Reuters) - Il settore manifatturiero tedesco ha mostrato una contrazione per il settimo mese consecutivo a settembre: la prima economia europea accusa l'impatto della crisi del debito sovrano dell'area euro, anche se ci sono segnali che possa essere stato toccato il fondo.

L'indice Pmi a cura di Markit è salito a 47,4 a settembre, il suo livello più alto da marzo scorso, ma ancora sotto la soglia di 50 che separa la crescita dalla contrazione.

Ad agosto l'indice si era collocato a 44,7.

Il miglioramento è stato largamente dovuto a una più lenta caduta della produzione e nuova attività così come anche alla stabilizzazione nei livelli di occupati, spiega Markit.

La lettura definitiva del dato di settembre è leggermente superiore alla stima flash di 47,3 e, sebbene resti debole rispetto a quella di inizio 2011 quando erano stati superati livelli oltre 60 dell'indice, il rapporto sottolinea una relativa capacità di ripresa dell'economia tedesca.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia