Spagna impegnata a rispettare 6,3% deficit in 2012-min.Economia

lunedì 3 settembre 2012 09:59
 

MADRID, 3 settembre (Reuters) - La Spagna si impegna a rispettare l'obiettivo di deficit concordato con la Ue pari al 6,3% del prodotto interno lordo nel 2012 nonostante i brutti dati dei primi sette mesi dell'anno.

Lo ha detto il ministro dell'Economia Luis de Guindos.

Il disavanzo del governo centrale iberico da gennaio a giugno è risultato al 4,6% del Pil, pari a 48,6 miliardi di euro, secondo quanto annunciato oggi dal Tesoro, quindi ben lontano dal raggiungimento dei target di fine anno.

"L'impegno del governo di rispettare il target del 6,3% è molto alto. E' la nostra priorità numero uno quando si tratta della nostra politica economica", ha detto De Guindos alla radio Onda Cero.

De Guindos ha anche dichiarato che il fondo bancario statale Frob inietterà capitale in Bfa-Bankia nelle prossime ore dopo che l'istituto ha annunciato perdite duperiori ai 4 miliardi di euro nel primo semestre 2012.

Mentre la Spagna si avvicina a una richiesta di aiuti per il servizio del debito sovrano dopo aver chiesto a giugno 100 miliardi di euro per le banche, De Guindos ha affermato che Madrid sta ancora aspettando di conoscere le condizioni del programma prima di prendere una decisione, ma si è detto fiducioso che la Banca centrale europea interverrà per aiutare i paesi della zona euro.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia