Europa incapace di affrontare crisi, cautela su nuovo Qe Fed-Bullard

giovedì 23 agosto 2012 14:54
 

WASHINGTON, 23 agosto (Reuters) - Il presidente della Federal Reserve di Saint Louis ha espresso un franco scetticismo sulle prospettive della zona euro e ha avvisato che al massimo si può sperare che la regione "se la cavi alla meno peggio" con la crisi del debito.

Intervistato dal network Cnbc, Bullard si è detto "pessimista sulla capacità dell'Europa di affrontare questo (la crisi del debito)", a causa della mancanza di istituzioni sufficientemente robuste, e ha affermato che i piani della Banca centrale Europea per sostenere i singoli paesi rischiano di politicizzare le scelte di politica monetaria.

Bullard inoltre ha sottolineato che a suo avviso le probabilità di un nuovo round di 'quantitative easing' da parte della Federal Reserve sono più basse rispetto a quelle espresse nei prezzi dal mercato.

Questo ha affievolito la convinzione che, sulla scorta di quanto emerso dai verbali dell'ultima riunione della Federal Reserve, l'istituto centrale possa lanciare un nuovo programma di acquisto titoli già il mese prossimo.

"Penso che i verbali siano un po' sorpassati, perché da allora abbiamo avuto alcuni dati che sono stati un po' più forti", ha detto Bullard, secondo cui la ripresa al rallentatore che si sta evidenziando negli Usa non è abbastanza per giustificare un'azione massiccia da parte della Fed.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia