Italia, Pmi servizi luglio a 43, nuovi ordini a minimo da marzo 2009

venerdì 3 agosto 2012 09:47
 

MILANO, 3 agosto (Reuters) - L'attività del settore terziario italiano il mese scorso si è assestata sui minimi toccati a giugno, penalizzata dall'accelerazione del calo dei nuovi ordini, al livello più basso da marzo 2009, con conseguenti riflessi sull'occupazione.

Inoltre, per la prima volta da quando è iniziata l'indagine congiunturale sui direttori acquisto del settore servizi, le aziende si aspettano che l'attività fra un anno sarà più ridotta di quella attuale.

L'indice sull'attività del settore, a cura di Markit e Adaci, a luglio si è assestato a quota 43,0, in lieve calo rispetto al 43,1 di giugno, sotto il consensus che aveva previsto un leggero miglioramento a 43,5.

L'indice si mantiene così molto lontano da quota 50 punti, che segna lo spartiacque tra espansione da contrazione del settore.

"L'indagine Pmi di luglio mostra un peggioramento della recessione del settore terziario in Italia all'inizio del terzo trimestre", spiega Phil Smith, economista di Markit e autore dello studio, sottolineando che "il flusso dei nuovi ordini cala a un forte ritmo mensile, e a un tasso di contrazione che è stato superato solo quattro volte nella storia dell'indagine, proprio quando si era nel pieno della crisi finanziaria globale".

In lieve calo il sottoindice relativo all'occupazione (con il dato peggiore degli ultimi tre mesi) e quello sugli ordini inevasi.

Crescono invece i prezzi alla produzione rispetto ai minimi di sette mesi toccati a giugno.

"Non solo nel mese di luglio si evidenzia un ulteriore calo della domanda, ma anche l'inflazione dei costi di gestione aumenta rispetto ai minimi registrati a giugno. Ciò mette sotto pressione i livelli occupazionali delle aziende del terziario, ed il risultato è quello di un forte e più rapido calo del personale. Contemporaneamente il lavoro inevaso diminuisce ancora a forte ritmo, suggerendo un altro motivo per effettuare tagli al personale", conclude Smith.

  Continua...