Zona euro, Eurostat stima inflazione luglio a 2,4%, in linea attese

martedì 31 luglio 2012 11:36
 

BRUXELLES, 31 luglio (Reuters) - L'inflazione nella zona euro è rimasta ferma a luglio, per il terzo mese consecutivo. Secondo le stime dell'Eurostat, i prezzi al consumo tra i 17 paesi della valuta unica sono cresciuti del 2,4%, in linea con le attese degli economisti interpellati da Reuters.

Il dato sull'inflazione offre poco sollievo ai consumatori: il numero di persone senza lavoro continua infatti a salire, e la disoccupazione a giugno ha raggiunto un nuovo picco all'11,2%.

L'inflazione sta mantenendo il livello toccato a maggio, visto anche la discesa dei prezzi del Brent crude nei primi mesi dell'anno.

L'inflazione è vista in linea con l'obbiettivo della Banca Centrale Europea, di poco sotto il 2% entro la fine dell'anno. Il presidente Bce Mario Draghi aveva detto all'inizio di luglio che il tasso stava crescendo meno veloce di quanto previsto.

Questo ha permesso alla Bce all'inizio del mese di tagliare sia i tassi di interesse di un quarto di punto (fino a un record al ribasso dello 0,75%), sia il tasso di deposito a zero.