Cina, Banca mondiale taglia stime Pil 2012 a 8,2% da 8,4%

giovedì 12 aprile 2012 08:54
 

PECHINO, 12 aprile (Reuters) - La Banca mondiale ha ridotto le stime di crescita della Cina per l'anno in corso, portandole all'8,2% dall'8,4%, rinforzando la prospettiva che il 2012 per il colosso asiatico si chiuderà con il risultato peggiore da dieci anni a questa parte.

Ma a segnalare che l'attività economica potrebbe rimbalzare il prossimo anno, la Banca Mondiale ha innalzato le previsioni per il 2013, portandole all'8,6% dall'8,3% della stima precedente.

Le revisioni della Banca mondiale, inserite nell'aggiornamento trimestrale dedicato all'economia di Pechino, arrivano alla vigilia della pubblicazione del Pil cinese del primo trimestre, attesa domani intorno alle 4,00 italiane.

Gli analisti prevedono che il colosso asiatico tra gennaio e marzo 2012 abbia messo a segno una crescita dell'8,3%, che sarebbe il tasso più contenuto in circa tre anni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia