PUNTO 1 - Italia, morsa inflazione non si allenta a marzo

venerdì 30 marzo 2012 13:47
 

(riscrive aggiungendo commenti e contesto)

di Elvira Pollina

MILANO, 30 marzo (Reuters) - In difficoltà per la recessione, i consumatori italiani continuano a fare i conti con un'inflazione che non accenna ad allentare la sua morsa, sostenuta dagli elevati prezzi del greggio, complici le tensioni tra Iran e Occidente, e dall'aumento delle accise sulla benzina.

Nel mese di marzo, secondo i numeri pubblicati oggi da Istat, l'indice nazionale dei prezzi al conusmo (Nic) ha registrato un aumento congiunturale dello 0,5%, superiore alle stime degli economisti interpellati da Reuters in un sondaggio, che indicavano un incremento dello 0,3%, rispetto al +0,4% segnato a febbraio.

Più alto delle stime anche il dato tendenziale, che mostra un incremento del prezzi del 3,3%, il medesimo evidenziato a febbraio, mentre le attese si fermavano al 3,2%.

Il quadro non migliora se si guarda al dato armonizzato ai parametri europei. Nel mese di marzo l'indice Ipca ha segnato una variazione tendenziale al rialzo del 3,8% dal 3,4% di febbraio, con stime di discesa al 3,2%.

Nei 17 Paesi della zona euro, invece, i prezzi al consumo hanno mostrato un tasso in lieve calo al 2,6% dal 2,7% di febbraio. Si allarga quindi il divario dell'Italia rispetto alla media europea.

RINCARI MARCATI SU BENI AD ALTA FREQUENZA DI ACQUISTO   Continua...