Italia, anche con recessione non ci sarà manovra correttiva -Monti

venerdì 30 marzo 2012 11:03
 

ROMA, 30 marzo (Reuters) - L'Italia non dovrà fare altre manovre per centrare i propri obiettivi di bilancio anche in presenza di una recessione. Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Monti in una dichiarazione a SkyTg24 resa a margine del suo viaggio in Asia.

"Ci sono i margini per far sì che anche con una recessione non occorra fare un'altra manovra che, del resto, quella sì aggraverebbe ulteriormente la recessione", ha detto Monti che è arrivato oggi a Pechino dopo essere stato a Tokyo.

"Non c'è necessità di pensare a una seconda manovra perché siamo stati molto prudenziali nel confezionare la manovra precedente, quella di dicembre", ha ricordato il premier dopo che ieri il ministro dello sviluppo Corrado Passera ha detto che l'Italia è in recessione e lo sarà per tutto l'anno .

"In particolare abbiamo inserito ipotesi pessimistiche, cautisssime, nelle nostre previsioni così come non abbiamo considerato il gettito che verrà sicuramente, sta venendo, dalla lotta all'evasione fiscale e avevamo ipotizzato che i tassi di interesse per tutto il 2012 restassero al livello che sarebbe stato oggettivamente insopportabile del novembre scorso", ha aggiunto Monti.

Il governo è ancora fermo a una stima di contrazione del Pil 2012 dello 0,4% mentre Bankitalia stima una caduta del prodotto interno lordo tra 1,2% e 1,5%.

- Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

  Continua...