Usa, crescita ancora debole a fronte di disoccupazione - Bernanke

lunedì 26 marzo 2012 16:16
 

WASHINGTON, 26 marzo (Reuters) - Prima al mondo, l'economia Usa dovrebbe crescere a ritmo superiore rispetto a quello attuale per creare un numero di nuovi posti di lavoro sufficiente a far rientrare il tasso di disoccupazione.

Lo dice il presidente di Federal Reserve Ben Bernanke, secondo cui la flessione del tasso disoccupazione di febbraio a 8,3% rispetto al 9,1% dell'estate scorsa è "leggermente sconnessa" rispetto al ritmo relativamente modesto della crescita economica.

Il prodotto interno lordo Usa è cresciuto negli ultimi tre mesi dell'anno scorso al tasso annualizzato di 3% ma dovrebbe aver accusato un rallentamento a ritmo inferiore a 2% nel primo trimestre del 2012.

Secondo il numero uno Fed il recente calo nel tasso di disoccupazione potrebbe riflettere il tentativo da parte degli imprenditori di riaggiustare l'organico dopo i drastici tagli operati nel corso della recessione. Se così fosse, dice il banchiere centrale, si potrebbe vedere uno stallo nella fase di ripresa del mercato del lavoro.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia