PUNTO 1-Italia, bolletta energetica 2011 a 61,9 mld, 2012 a 65,3 mld-Up

lunedì 12 dicembre 2011 19:01
 

(Unisce più articoli e aggiunge altre dichiarazioni presidente De Vita da incontro stampa)

ROMA, 12 dicembre (Reuters) - L'Unione petrolifera prevede che nel 2012 la fattura energetica italiana raggiunga quota 65,3 miliardi con il prezzo del greggio a 110 dollari per barile e un cambio euro/dlr a 1,35.

Sempre il prossimo anno la bolletta petrolifera dovrebbe toccare quota 33,6-43,4 miliardi a seconda dell'andamento del greggio a 100 o 120 dollari al barile.

L'Up ha anche reso noto che quest'anno la fattura petrolifera sarà pari a 34,9 miliardi e la bolletta energetica a 61,9 miliardi.

I dati sono stati diffusi oggi nel corso di un incontro con il presidente dell'associazione, Pasquale De Vita, che ha dato un dettaglio del preconsuntivo per l'anno in corso e le prime indicazioni per il 2012.

I CONTI DEL 2011

I consumi di energia italiani sono stati stimati per l'anno oramai agli sgoccioli in "178,2 milioni di Tep (tonnellate equivalenti di petrolio), -1,7% rispetto al 2010, un valore analogo a quello della fine degli anni 90. Tra le fonti tradizionali, il petrolio ha segnato un calo dell'1,8% mentre il gas del 5%. Il petrolio continua ad essere la prima fonte di energia con un peso del 39,8% (era il 50% nel 2000)".

Il calo della domanda nel 2011 di prodotti petroliferi "è stata di oltre 1,3 milioni di tonnellate. In contrazione ancora una volta la somma dei carburanti (-1,4%) con la benzina scesa per la prima volta dal 1995 sotto i 10 milioni di tonnellate".   Continua...