Cina, inflazione frena ancora in ottobre al 5,5%

mercoledì 9 novembre 2011 09:26
 

PECHINO, 9 novembre (Reuters) - Il tasso annuo di inflazione in Cina è sceso bruscamente nel mese di ottobre al 5,5%, in linea con le attese, segnando un ulteriore passo indietro dopo il picco di tre anni di luglio e dando così a Pechino più spazio per mettere a punto le politiche per aiutare l'economia a rallentare.

Altri dati, compreso quello della produzione industriale nel mese di ottobre cresciuta al ritmo annuale più debole in un anno, forniscono una nuova prova di un modesto rallentamento della seconda più grande economia del mondo.

L'inflazione era scesa dal 6,1% in settembre. Il calo è quindi progressivo dopo il picco al 6,5% di luglio.

Il premier Wen Jiabao ha detto che i prezzi sono scesi ulteriormente da ottobre, supportando la visione secondo cui i politici avranno più margini di manovra per le politiche relative alla crescita, anche se l'inflazione è ancora troppo alta per potersi aspettare un taglio dei tassi di interesse.

La produzione industriale in ottobre è salita del 13,2% su anno, leggermente sotto le attese di un +13,4% e segnando il ritmo più lento da ottobre 2010.

Le vendite al dettaglio sono salite del 17,2%, anch'esse leggermente più basse delle previsioni.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129504, Reuters messaging: gabriella.bruschi.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia