November 6, 2009 / 12:56 PM / 8 years ago

SINTESI - Crisi, Berlusconi ottimista: forti segnali di ripresa

4 IN. DI LETTURA

(Accorpa pezzi, aggiunge altre dichiarazioni Berlusconi)

ROMA, 6 novembre (Reuters) - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi vede "forti segnali di ripresa" e dice che il peggio della crisi è ormai alle spalle. Parlando nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi, Berlusconi ha citato il nuovo leading indicator dell'Ocse, che segnala l'Italia tra i Paesi con la congiuntura economica in più netto miglioramento al fianco di Francia, Regno Unito e Cina.

"Ci sono forti segnali di ripresa un po' dovunque. E anche i contatti con il mondo delle imprese e dei commercianti mi fanno dire che c'è un diffuso ottimismo", ha detto Berlusconi

"Naturalmente ci sono imprese, che fanno di più notizia sui giornali e appaiono in difficoltà, ma c'è anche la senzazione di una ripresa con il peggio che è alle nostre spalle".

"Tra l'altro la crisi ha segnato più di altri Paesi europei la Gran Bretagna, che non ha un'economia manifatturiera come la Germania o noi ed essendo la sua economia fondata sulla finanza c'è stata una recessione forte che ci ha riportato al terzo posto in Europa. Siamo sesti come contributi alle Nazioni unite, terzi all'Europa, quindi non va malissimo", ha continuato Berlusconi.

Venerdì prossimo Istat diffonderà la stima preliminare sul Pil del terzo trimestre. Le ultime previsioni governative danno l'economia italiana in calo del 4,8% nell'intero 2009.

GRANDI OPERE A QUOTA 23 MILIARDI, 1,3 MLD A PONTE STRETTO

Il Capo del governo ha fatto il punto sui fondi assegnati dal governo alle grandi opere pubbliche, dopo che oggi il Cipe ha dato un primo via libera a risorse per quasi nove miliardi in totale.

"Con questi 8,7 miliardi di euro sale a 23 miliardi la cifra destinata alle infrastrutture da inizio governo", ha detto Berlusconi, annunciando nuove inizative per ridurre "il tempo immane" che serve a far partire i cantieri.

Tra le opere approvate, Matteoli ha citato l'asse stradale Pedemontana Lombarda, le metropolitane M4 e M5 di Milano e il Terzo valico dei Giovi.

Il Cipe ha inoltre avviato la cantierizzazione del Ponte sullo stretto di Messina, che vede come general contractor la società Impregilo IPGI.MI. Nella prossima riunione, in agenda il primo dicembre, dovrebbero essere formalmente stanziati 1,3 miliardi di euro.

Via libera anche all'aumento da gennaio 2010 delle tariffe aeroportuali, chiesto a gran voce dai gestori e oggetto di polemiche con le associazioni dei consumatori:"Gli aumenti saranno strettamente collegati al work in progress degli investimenti", assicura una fonte governativa.

"Redde Rationem" Su Piano Casa

La strategia anticrisi del governo poggia anche sul rilancio dell'edilizia abitativa, il settore che secondo il Capo del governo muove tutte le altre attività.

"Abbiamo deciso di arrivare a un redde rationem con tutti i presidenti di regione che non hanno ancora approvato il piano casa", ha detto Berlusconi.

Oggetto di un accordo con le Regioni in sede di Conferenza unificata, il piano casa doveva essere inserito in un decreto legge ma è rimasto lettera morta a causa del terremoto che ha distrutto L'Aquila e dintorni lo scorso 6 aprile. In assenza del decreto, le Regioni si sono mosse in ordine sparso, ma al momento il piano resta al palo: "Soltanto tre Regioni ad oggi hanno fatto propria questa indicazione del governo centrale", ammette Berlusconi oggi.

"I calcoli di organizzazioni di settore ci hanno portato a ritenere che questo piano potrebbe introdurre da 50 a 70 miliardi di euro nell'economia", ha aggiunto il capo del governo.

L'accordo prevede la possibilità di aumentare del 20% (Berlusconi ha detto 25%) il volume di edifici residenziali unifamiliari o bifamiliari, per un incremento complessivo massimo di 200 metri cubi. La soglia per l'ampliamento sale al 35% nel caso di abbattimento e ricostruzione di vecchi immobili.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below