Crisi, Tremonti: anno orribile "è disinformazione" della stampa

venerdì 6 marzo 2009 12:46
 

ROMA, 6 marzo (Reuters) - Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti attacca i quotidiani accusandoli di fare disinformazione. Ed il presidente del Consiglio dice che è "dannoso" che i giornali continuino a descrivere la crisi come "tragica".

La sortita di Giulio Tremonti arriva dopo che alcuni giornali gli hanno attribuito l'espressione "orribile" riferita al 2009. "Ho letto la parola 'orribile' per il 2009, io non ho mai usato quella parola e considero quel tipo di politica disinformazione", ha detto Tremonti in conferenza stampa a Palazzo Chigi al termine del consiglio dei ministri.

"Usare quelle parole senza che uno le abbia dette è oggettivamente disinformazione", ha aggiunto il ministro.

Critiche ai giornali anche da parte del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi: "Se si continua a dare l'impressione che la crisi sia tragica questo non può che spaventare le persone".

"Questo è un messaggio che anche tutti i capi di Stato e di governo stanno tentando di dare. Nel Consiglio Ue di domenica scorsa abbiamo tra tutti noi concordato sulla necessità di far capire che la crisi viene vissuta in modo più drammatico di qaunto sia", ha aggiunto Berlusconi.

"E'dannoso che dei media continuino a rappreesentare la crisi com qualcosa di definitivo e di tragico", ha poi aggiunto