PUNTO 1-Istat vede Pil 2015 in linea con stima +0,9% del governo

lunedì 28 settembre 2015 19:25
 

(Aggiorna con valutazioni su 2016)

ROMA, 28 settembre (Reuters) - L'Istat ritiene che l'economia italiana possa crescere nel 2015 in linea con la stima di +0,9% fornita dal governo lo scorso 18 settembre.

"L'aumento del Pil nel terzo trimestre risulterebbe all'interno dell'intervallo (+0,2%/+0,4%) comunicato dall'Istat a settembre", ha detto il presidente dell'istituto Giorgio Alleva durante un'audizione in Senato sulla Nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza (Def).

"Un analogo incremento è atteso per il quarto trimestre. Nel complesso la crescita del Pil per il 2015 risulterebbe in linea con le previsioni" del governo, ha aggiunto Alleva.

Nel 2016 il governo stima una crescita dell'1,6%.

"Gli indicatori congiunturali disponibili al momento e le previsioni realizzate confermano lo scenario delineato", dice Istat.

Nelle stime del governo la risalita del Pil è quasi interamente realizzata attraverso il contributo della domanda interna.

Secondo l'Istat l'espansione dei consumi potrebbe essere meno rapida del +1,6% previsto nella Nota di aggiornamento "poiché influenzata da una moderata riduzione della disoccupazione e da un più lento ripristino delle condizioni di fiducia delle famiglie, significativamente indebolite dalla durata della crisi".

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia