SINTESI - Bce lievemente più ottimista su inflazione, delusa da crescita

mercoledì 3 giugno 2015 17:05
 

* Da stime trimestrali staff conferma che programma 'qe' deve proseguire

* Finora nessun motivo per rimodulare importo acquisti

* Lieve miglioramento proiezione su inflazione 2015 ma ancora

* ben lungi da target

* Bce ha notato picchi volatilità, destinati ad aumentare

* Grecia tecnicamente economia sostenibile, basta giusta ricetta politica

MILANO, 3 giugno (Reuters) - Francoforte prende atto del modesto miglioramento della dinamica inflativa in atto a livello di zona euro, per quanto l'obiettivo Bce resti ancora remoto, ma altrettanto fa nel caso della lieve perdita di slancio nella ripresa economica.

Lo mettono nero su bianco le stime trimestrali dello staff, su cui si concentrava oggi in particolare l'attenzione degli 'Ecb watcher', e lo spiega alla stampa Mario Draghi dopo l'ampiamente scontata conferma dei tassi.

Di fronte alla concreta, per quanto moderata, ripresa dei prezzi al consumo, in rialzo dello 0,3% il tasso di maggio, primo valore positivo da novembre ma anni luce dal 'lower but close to 2%' dell'obiettivo Bce, i commenti del presidente non lasciano però spazio agli equivoci.   Continua...