Italia, rallenta crescita settore servizi in maggio - Pmi

mercoledì 3 giugno 2015 09:45
 

MILANO, 3 giugno (Reuters) - Il settore servizi italiano è cresciuto in maggio per il terzo mese consecutivo, anche se ad un passo più lento rispetto ad aprile: un dato che conferma comunque la prosecuzione del trend di modesta ripresa economica nel corso del secondo trimestre.

L'indice Pmi servizi elaborato da Markit/Adaci si è portato a 52,5 punti il mese scorso, in calo da 53,1 di aprile: il dato è leggermente inferiore alle attese, fissate in un sondaggio Reuters a quota 52,7, ma resta ampiamente sopra la soglia dei 50 punti che separa le rilevazioni di crescita da quelle di contrazione del settore.

Il sotto indice relativo ai nuovi ordini per le aziende del settore servizi è tornato a scendere, a 52,9 punti dal massimo da 10 mesi di 55,0 registrato in aprile.

In maggio è rallentata anche la crescita dei posti di lavoro nel settore, col relativo sotto indice attestatosi ai minimi dallo scorso dicembre.

L'indice Pmi composito, che combina le indicazioni congiunturali del comparto servizi con quelle giunte l'altroieri dal manifatturiero, mostra a sua volta un lieve calo in maggio, a 53,7 punti dai 53,9 di aprile.

Il Pil italiano si è espanso dello 0,3% nel primo trimestre del 2015, portando in maniera evidente il paese al di fuori di una recessione che durava da tre anni.

Attualmente Istat prevede una crescita dello 0,2% per il secondo trimestre, mentre il governo stima sull'intero anno un aumento del Pil dello 0,7%.

(Isla Binnie)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia