Eolico, DM atteso prossimi giorni ponte verso nuova disciplina da 2017 - Guidi

giovedì 28 maggio 2015 17:59
 

MILANO, 28 maggio (Reuters) - Il Decreto ministeriale che sarà emanato nei prossimi giorni sulle rinnovabili diverse dal fatovoltaico rappresenta un ponte verso una nuova disciplina che si applicherà a partire dal 2017: gli incentivi saranno erogati sulla base di "rigorosi principi di neutralità tecnologica con l'obiettivo di compensare l'effettivo beneficio ambientale derivante dalla produzione di energia pulita", secondo quanto ha dichiarato il ministro allo Sviluppo economico, Federica Guidi, all'assemblea annuale di Assoelettrica.

Il ministro ha quindi sottolineato che "le rinnovabili hanno goduto di incentivi eccessivamente generosi nel passato, che hanno determinato non solo un pesantissimo onere tariffario per i consumatori, ma anche uno spiazzamento degli investimenti nelle tecnologie convenzionali e una crescita disordinata del nostro parco di generazione".

Il DM in via di emanazione, dice Guidi, "compie un passo importante verso una logica di allocazione delle risorse radicalmente diversa rispetto al passato. Infatti, pur nel rispetto del tetto esistente di 5,8 miliardi di euro annui, le risorse che si rendono via via disponibili vengono veicolate verso la promozione delle tecnologie più convenienti, caratterizzate da prospettive di sviluppo tecnologico più interessanti e da un impatto maggiore sulle nostre filiere produttive".

Quanto al fotovolatico, invece, "essendo stato raggiunto il tetto di 6,7 miliardi di euro, non sono più disponibili contributi in forma diretta, ma restano altri incentivi impliciti, a partire ovviamente dalle detrazioni fiscali esistenti".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia