PUNTO 1-Italia, bene crescita e riforme, ora accelerare - Visco

martedì 26 maggio 2015 17:13
 

(Aggiunge dichiarazioni, contesto)

di Luca Trogni

ROMA, 26 maggio (Reuters) - Plauso alla generale ripresa delle componenti del Pil e alle riforme in corso con due moniti particolari che riguardano la necessità delle imprese di innovare e del governo di accelerare l'attuazione delle riforme.

Ignazio Visco, nelle sue considerazioni finali, ha anche sottolineato che la sostenibilità della finanza pubblica italiana, periodicamente messa in discussione, è garantita dagli interventi di riforma attuati sul sistema pensionistico pubblico, più che in altri paesi europei.

La pur necessaria riduzione del rapporto tra debito pubblico e Pil passa da più elevati livelli di crescita del reddito, aggiunge il governatore e quindi "è stato appropriato" da parte del governo "dopo gli interventi fortemente restrittivi imposti dalla crisi di fiducia del 2011,... dosare le azioni di consolidamento di bilancio per non ostacolare la ripresa".

"In un contesto ancora difficile, la politica di bilancio ha cercato un equilibrio tra rigore e sostegno dell'economia,in conformità con i margini di flessibilità esistenti nelle regole europee, mantenendo negli ultimi anni il disavanzo entro il 3% del Pil", ha detto Visco.

Al governo, Visco riconosce di aver intrapreso un'azione di riforma a cui hanno guardato favorevolmente anche istituzioni internazionali e mercati.

Ora, "per non deludere le aspettative di cambiamento occorre allargarne lo spettro e accelerarne l'attuazione" anche se i benefici non sempre sono immediati.

  Continua...