Italia beneficerà di riforme, debito/Pil calerà solo gradualmente - Moody's

venerdì 20 febbraio 2015 17:56
 

20 febbraio (Reuters) - L'economia italiana (Baa2 stabile) si sta gradualmente riprendendo, ma la traiettoria della crescita potrebbe restare bassa nei prossimi anni. Lo dichiara Moody's Investors Service in uno studio pubblicato oggi.

L'agenzia di rating Usa si attende che le mutate prospettive di crescita porteranno a una graduale discesa del peso del debito molto elevato nel paese.

Secondo questo scenario di base, Moody's ritiene che il peso del debito dell'Italia resterà considerevole con un picco al 134,6% del Pil nel 2015 prima di scendere verso il 130% nel 2018 rispetto al 127,9% alla fine del 2013. Moody's stima che l'andamento dell'economia italiana resterà piatto nel 2015, prima di arrivare a un modesta crescita verso una media dell'1% nel 2016-18.

Tuttavia, rileva l'agenzia di rating, le riforme strutturali potrebbero aumentare ancora e avere un impatto positivo a livello economico.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia