Cina deve garantire crescita minima 6,5% in piano quinquennale - media governo

lunedì 16 febbraio 2015 08:42
 

PECHINO, 16 febbraio (Reuters) - L'economia cinese deve garantire una crescita minima del 6,5% annuo secondo il suo tredicesimo piano quinquennale.

Lo ha affermato Xu Lin, direttore della Commissione nazionale sviluppo e riforme, secondo quanto riporta un giornale del governo. Si tratterebbe del tasso di crescita più contenuto dal 1990.

I commenti di Xu, risalenti ad un incontro di economisti cinesi dello scorso 14 febbraio, è anche una presa d'atto che Pechino sta virando verso una crescita più sostenibile rispetto ai tassi a doppia cifra del recente passato.

Nel 2014 la Cina è cresciuta del 7,4%, il ritmo più contenuto da 24 anni, penalizzata dal raffreddamento dei prezzi dell'immobiliare, dal rallentamento dell'inflazione e da una domanda interna ed estera in deterioramento.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia