Bce, per economia sono determinanti le riforme strtturali-Lautenschlaeger

mercoledì 3 settembre 2014 12:51
 

FRANCOFORTE, 3 settembre (Reuters) - Per il membro del board della Banca centrale europea Sabine Lautenschlaeger i recenti commenti del presidente Mario Draghi sono stati interpretati in maniera "unilaterale".

In occasione di una conferenza di banchieri centrali a Jackson Hole, il numero uno della Bce Draghi ha detto che i governi hanno margini per utilizzare le politiche di bilancio a sostegno della crescita, un'affermazione che alcuni hanno letto come un allontanamento dall'austerity più volte professata dall'Eurotower.

"Per me il messaggio principale è stato che le riforme strutturali sono lo strumento più importante per una soluzione", ha detto Lautenschlaeger nel corso di una conferenza a Francoforte.

Lautenschlaeger ha definito "molto unilaterale" l'interpretazione prevalente delle parole di Draghi come un maggiore favore dell'istituto centrale verso politiche di bilancio più orientate alla crescita.

L'economia della zona euro non è cresciuta nel secondo trimestre e l'inflazione si è attestata allo 0,3% nel mese di agosto.

"Nell'attuale situazione economica sono necessari tassi di interesse bassi", ha detto Lautenschlaeger. "L'economia è troppo debole per giustificare tassi di interesse più alti".

Il membro del board Bce ha infine confermato che l'istituto diffonderà i risultati dell'esame condotto sulle banche della zona euro nella seconda metà del mese di ottobre.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia