Sblocca Italia, coperture in legge Stabilità - Lupi

martedì 26 agosto 2014 13:22
 

RIMINI, 26 agosto (Reuters) - Le coperture del decreto Sblocca Italia che il consiglio dei ministri esaminerà venerdì sera saranno trovate nella prossima legge di Stabilità: alcune di queste coperture saranno anticipate dunque già nel decreto, mentre altre andranno nella legge che sarà varata ai primi di ottobre e varranno a partire dal primo gennaio 2015.

Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi, nel corso di una conferenza stampa con Fs ospitata nei padiglioni del Meeting dell'amicizia in corso a Rimini.

"Il decreto Sblocca Italia e la legge di Stabilità viaggiano parallelamente. Può essere che alcune parti delle coperture saranno anticipate nel decreto Sblocca Italia per non lasciare scoperti questi 4 mesi, altre partiranno il primo gennaio 2015", ha detto Lupi.

Il ministro ha smentito che ci sia in atto uno scontro tra il suo ministero e quello del Tesoro sulle coperture del decreto.

"Abbiamo lavorato nel mese di agosto e in quello precedente sulle linee della conferenza stampa fatta dal presidente del Consiglio Matteo Renzi", ha detto Lupi riferendosi alle dichiarazioni del premier con le quali aveva detto che il provvedimento Sblocca Italia renderà cantierabili opere pubbliche già previste per 43 miliardi.

"Il provvedimento conterrà declinazioni molto fattive. Ci eravamo già incontrati prima di Ferragosto con il ministro dell'Economia. In questa settimana i tecnici stanno lavorando. Bisogna operare sul taglio della spesa, con la spending review" per il reperimento delle risorse, ha spiegato il ministro.

Lupi ha detto che l'incontro definitivo per declinare i contenuti del decreto che andrà in cdm venerdì sera si svolgerà con lui, Pier Carlo Padoan, Federica Guidi e il presidente del Consiglio Matteo Renzi giovedì a palazzo Chigi. Il ministro non è però entrato nel dettaglio dei provvedimenti che saranno nel decreto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia