Bce non ha discusso ieri né dettagli né tempi QE - Constancio

venerdì 4 aprile 2014 15:49
 

CERNOBBIO, Como, 4 aprile (Reuters) - In occasione del consiglio mensile sui tassi tenutosi ieri a Francoforte il consesso dei banchieri centrali europei ha manifestato preoccupazione sulla dinamica eccessivamente sottotono dei prezzi al consumo, senza però entrare in alcun dettaglio circa modi o tempi del prossimo eventuale 'quantitative easing'.

Lo dice in un'intervista a Cnbc il vicepresidente Bce Vitor Constancio da Cernobbio.

"Non abbiamo discusso dei dettagli ma della visione generale... è stato molto importante che ci sia stata unanimità", spiega, in riferimento all'impegno assunto ieri dal consiglio a utilizzare anche misure non convenzionali quali un eventuale acquisto di asset.

Precisando che il 'quantittaive easing' è uno strumento di politica monetaria e non di disciplina di bilancio, il numero due Bce torna a precisare che a Francoforte non si è entrati ieri in alcun dettaglio in risposta a chi chiede se la banca centrale intenda acquistare titoli di Stato.

A proposito della dinamica dell'inflazione, aggiunge, dopo la doccia fredda del tasso annuo di 0,5% di marzo, che sarà importante vedere non soltanto il risultato di aprile ma anche il prossimo aggiornamento delle stime trimestrali dello staff Bce in arrivo a giugno.

(Francesca Landini)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia